W20

Il Bollino Rosa al W20

Ria Grant Thornton ha partecipato all'importante iniziativa che si è tenuta in Senato sulla parità di genere. Un tema che le Nazioni unite indicano come il 5* obiettivo di sostenibilità 2030 e dovuto alla discussione mondiale nel contesto del G20, il summit dei Paesi più influenti delle economie sviluppate all’interno del quale vengono discussi argomenti cardine per l'equilibrio finanziario e la promozione delle imprese. A partire dal 2015, a coadiuvare l'impegno mondiale è presente un vertice parallelo e di supporto, chiamato WOMEN20, che vede come protagoniste, le donne. Missione fondamentale del W20 è l'eliminazione delle differenze di genere che sono ancora molto vive nel mercato del lavoro, per questo anche Ria Grant Thornton si è impegnata a dare un piccolo contributo diventando partner tecnico del “Bollino Rosa”, la certificazione delle imprese che applicano politiche di parità di genere, un progetto del Winning Women Institute che premia le aziende che hanno voglia di investire nella comunità femminile con evidenti vantaggi di crescita e competitività. 

Il progetto, tra le altre proposte, sarà portato in discussione di fronte ai rappresentanti degli altri paesi, dalla presidente di AIDDA, l’Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti d’Azienda, Maria Claudia Torlasco che sarà delegata per l’Italia al tavolo di Buenos Aires.

Ed è proprio per questo, che ieri in Senato, la delegata Maria Claudia Torlasco, ha incontrato la presidente di RFI Claudia Cattani, la Senatrice Isabella Rauti, l’Ambasciatore argentino Tomas Ferrari, l’ambasciatrice di Panama e coordinatrice della Conferenza internazionale sulla parità di genere MAECI, Ana Maria de Leon, la ministra plenipotenziaria Antonella Cavallari dir. Centrale per i Paesi dell’America Latina MAECI, Donato Di Santo, Segretario generale dell’organizzazione internazionale italo-latino americana (iila) e il responsabile della comunicazione di Ria Grant Thornton Maurizio Finicelli. Ha moderato il dibattito la giornalista Manuela Perrone del Sole 24 Ore.

Dall’incontro è emersa l’esigenza di agire su vari fronti sia a livello nazionale che in ambito internazionale sia con norme più efficaci che con comportamenti e buone pratiche che favoriscano la valorizzazione della donna nel mondo del lavoro.

Di seguito il servizio e l’intervista di Maurizio Finicelli del Tg2 al minuto 10.13.

 

Leggi l'articolo del Sole 24 Ore