Parità di genere e lavoro: Winning Women Institute ha rilasciato la certificazione della parità di genere a BNP Paribas Cardif ed a Carter & Benson. La rilevazione e l’analisi dei dati del processo di certificazione curata dalla Ria Grant Thornton.

Roma, 1 dicembre 2020 – Il rispetto dell’equità remunerativa, una significativa presenza di donne ai livelli manageriali in azienda, pratiche aziendali inclusive ed aperte alla tutela della maternità. Sono questi i principi che hanno fatto ottenere a BNP Paribas Cardif ed a Carter & Benson la certificazione della parità di genere di Winning Women Institute, società impegnata nella diffusione del principio della gender equality all’interno del mondo del lavoro.

"Ria Grant Thornton da tre anni è la società partner tecnico per la rilevazione dei dati di imprese italiane innovative e di multinazionali presenti in Italia che si sottopongo a valutazione da parte del Winning Women Institute per l’ottenimento della certificazione della parità di genere sulle azioni di valorizzazione del talento e valore femminile in tutte le sue forme e processi interni ed esterni afferma Angelo Giacometti, partner di Ria Grant Thornton. Se osserviamo quello che succede a livello mondiale il 78% delle aziende del Mid-Market è coinvolta attivamente nell’abbattimento degli ostacoli alla parità di genere nelle posizioni di senior management secondo i risultati dell' International Business Report (IBR) - Women in Business 2020 di Grant Thornton International, ricerca effettuata a livello globale che raccoglie le risposte di 10.000 leader aziendali in 32 Paesi. Per quanto riguarda la situazione in Italia, le posizioni di CEO occupate dalle donne nel 2020 sono state stimate al 23%, in aumento rispetto al 2019 (15%)"

Nell'ultimo anno si riscontra un aumento di presenze femminili nel senior management grazie a una maggior trasparenza nelle organizzazioni, alla rendicontazione del divario retributivo di genere. Secondo il report di Grant Thornton è importante continuare a incentivare azioni concrete, volte a eliminare le diversità di genere.

"Quando la dirigenza manageriale percepisce come un'opportunità e un vantaggio competitivo la presenza di più donne in posizioni senior avviene un vero cambiamento culturale e una trasformazione positiva dell'organizzazione, specialmente in un periodo di grandi cambiamenti come quello che stiamo vivendo.  - conclude Roberta Cipollini, director di Ria Grant Thornton.

Clicca qui per leggere l'articolo  [ 218 kb ]