article banner

Criminal Due Diligence

Individuare, prevenire e neutralizzare il rischio penale nelle operazioni straordinarie per tutelare le imprese e i loro amministratori

Le operazioni straordinarie come fusioni e acquisizioni, negoziazioni di partecipazioni azionarie e aperture di unità operative in Italia possono generare profili di rischio penale. Attraverso la procedura di criminal compliance l'impresa e i suoi amministratori sono tutelati dall'insorgenza e/o il trasferimento di responsabilità da reato.

Le procedure penali o sanzionatorie sono costose in termini di reputazione, denaro e tempo, pesando non solo sulle persone colpite, ma anche sull'azienda stessa.

Le conseguenze civili e fiscali derivanti da reati commessi nel passato possono essere coperti in una certa misura da una due diligence giuslavorista o da quella fiscale. passato possono essere coperte in una certa misura da una due diligence giuslavorista e/o fiscale. È invece più difficile governare gli effetti di un procedimento penale che può generare sanzioni pecuniarie e inibitorie la società, sanzioni detentive per le persone, nonché danni alla reputazione aziendale.

I procedimenti giudiziari contro il management o contro i precedenti proprietari da parte degli enti previdenziali o dell'autorità tributaria per illeciti fiscali, omissioni contributive o infedeltà di bilancio, con relative sanzioni e procedure esecutive, possono determinare una significativa diminuzione del valore della Target e a volte dell'intera organizzazione.

Allo stesso modo, eventuali casi di corruzione che venissero scoperti post-transaction possono trasformare il deal in una perdita consistente che causa danni alla reputazione, spese per la difesa, richieste di risarcimento da parte di partner commerciali e sanzioni pecuniarie.

Lo scopo della due diligence penale è quello di scoprire i fattori di rischio peculiari a ciascun settore, i canali di vendita utilizzati e i mercati/soggetti con cui opera la Target nonché le decisioni aziendali che sottendono i flussi di denaro che potrebbero facilitare atti di corruzione.

Il nostro modo di operare

Perseguiamo un approccio integrato che tenga in considerazione aspetti rilevanti da altri campi del diritto (ad esempio con protezione dei dati, diritto societario e del lavoro).

Il processo di criminal due diligence è strutturato in quattro fasi principali che sono poi adattate a ciascun progetto specifico:

  • Mappatura: sulla scorta di una check-list elaborata ad hoc vengono acquisiti documenti utili a definire l'operazione e gli enti coinvolti. Vengono inoltre condotte delle interviste ai "soggetti-chiave"
  • Valutazione: In base all'esito della precedente fase di analisi si individuano le zone d'ombra e i "gap" da colmare. Dopodiché, si stimano i profili di rischio penale.
  • Pianificazione: Si procede alla stesura di un piano di intervento finalizzato a colmare le carenze di tutela, evitando la trasmissione o l'insorgere del rischio penale in capo ai vertici aziendali, adottando le cautele utili a tutelare l'operatività dell'azienda pro-futuro.
  • Implementazione: Si procede all'implementazione ed esecuzione del piano elaborato nella precedente fase di pianificazione

Le nostre competenze

I nostri esperti hanno una vasta esperienza in materia di diritto penale economico e responsabilità aziendale, fornendo assistenza a società, banche e istituti finanziari.

Le principali aree di pratica includono: diritto bancario, diritto penale dei mercati creditizi e finanziari, reati contro la Pubblica Amministrazione, responsabilità penale societaria basata sul D.Lgs. 231/01, salute e sicurezza sul lavoro, tutela della privacy e diritto penale ambientale.

In collaborazione con Studio Legale Briola
Via Podgora, 11 - 20122 Milano
T: +39 025501 7406