Bilancio Ambientale, Bilancio Sociale, Bilancio di Sostenibilità, Bilancio Integrato, Bilancio degli Intangibles.

Bilancio Ambientale

La redazione di un documento di tipo ambientale, soddisfa un’esigenza fondamentale della gestione sostenibile ossia la completa e corretta rappresentazione del rapporto impresa-ambiente che non può assolutamente limitarsi alla mera considerazione dei dati rilevati negli usuali conti economico-finanziari. L’impresa che misura il proprio impatto sull’ambiente al fine di ridurlo, può grazie a questo strumento controllarne i costi, ma potrà contemporaneamente beneficiare di nuove prospettive competitive legate al miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia sia ambientale che economica.

Bilancio sociale

Uno degli strumenti maggiormente usati per la rendicontazione sociale è il Bilancio Sociale che risulta un documento autonomo e separato dalla contabilità ordinaria e che attraverso una serie di indicatori di tipo qualitativo e quantitativo documenta la performance sociale dell’azienda. Questo tipo di documento è complementare al bilancio d’esercizio, e spesso, per accuratezza tende a chiarire il significato di alcune voci dello stesso.

Bilancio di sostenibilità

L’evoluzione naturale del Bilancio Sociale e del Bilancio Ambientale è rappresentata dal Bilancio di Sostenibilità, che vuole rendere conto degli impatti generati rispetto alla dimensione ambientale e alla dimensione sociale, informando inoltre il lettore, senza entrare nel particolare, riguardo alla dimensione economica. Il bilancio di sostenibilità vuole essere un documento completo e di semplice lettura che permette allo stakeholder di ottenere velocemente le informazioni delle quali necessita per valutare l’azienda nel suo complesso; il vantaggio dell’integrazione delle informazioni da esternalizzare in due soli documenti (bilancio d’esercizio e bilancio di sostenibilità) è non solo un vantaggio di tipo organizzativo per l’azienda, ma anche un notevole vantaggio per il lettore poco esperto che potrebbe risultare confuso dalla presenza di tre diversi documenti esternati dall’organizzazione.

Bilancio integrato

Il Bilancio Integrato rappresenta l’ultima evoluzione del processo di gestione della sostenibilità in un’azienda, esso è un documento che và oltre la sostenibilità e amplia la rendicontazione economica indirizzata agli azionisti e alla comunità finanziaria secondo l’approccio “Triple Bottom Line” ossia delle tre sostenibilità: sostenibilità economica, sostenibilità sociale e sostenibilità ambientale; si tratta essenzialmente dell’unione dei documenti visti in precedenza con il tradizionale bilancio economico. I dati contenuti nel bilancio economico, nel bilancio di sostenibilità e nel bilancio ambientale risultano fortemente correlati e se divulgati senza sottolinearne i legami possono dar luogo ad una comunicazione di tipo parziale, con il bilancio integrato si ottiene un informazione completa e semplice nella comprensione, inoltre attraverso un particolare approccio a questo strumento detto “modulare” i dati possono anche essere divulgati con differenti linguaggi, in funzione della tipologia dell’interlocutore.

Bilancio degli intangibles

Il processo di rendicontazione degli intangibili può essere fatto attraverso la redazione del Bilancio degli Intangibili che documenta per sua natura una serie di dati rendicontati anche nel bilancio integrato, nel bilancio di sostenibilità e nel bilancio Sociale, ma mentre il Bilancio Sociale ha lo scopo di valutare l’impatto sociale dell’attività d’impresa, il Bilancio degli Intangibili punta a misurare in che modo elementi astratti presenti in azienda contribuiscano alla creazione di valore economico. Riassumendo questo tipo di documento può quindi definirsi come lo strumento che rendiconta gli asset che apportano all’azienda valore nel medio lungo termine; utilizzando anch’esso, sia indicatori di tipo qualitativo che quantitativo.