Social responsibility

L'asilo di Machinjiri diventa più grande

Prosegue il progetto di Ria GT per l'Africa, stanno per partire i lavori per ampliare la struttura dell'Asilo di Machinjiri, la "Nursery school" fondata nel 2012 e gestita dalla Comunità di Sant'Egidio a pochi km da Zomba nel Malawi centro meridionale, che ospita bambini dai tre ai cinque anni, dove si impara l'inglese e ci si prepara all'inserimento alla scuola primaria, in uno dei Paesi più poveri dell’Africa per P.I.L. e reddito pro capite e dove l’indice di alfabetizzazione è fra i più bassi del continente.

Saranno circa 20 i nuovi bambini che potranno essere ospitati dalla nuova aula che verrà presto costruita. Il cambiamento che questa struttura sta apportando nella vita  delle famiglie e del territorio è molto importante, in una situazione di povertà estrema, di case senza nulla dentro, nemmeno i letti, con accanto gli orti per le necessità alimentari, l’asilo rappresenta non solo la possibilità di un percorso educativo, ma la fonte di speranza e il recupero di energie vitali che tornano a sorreggere genitori e nonni dei bambini.

In 4 anni di attività, circa 150 bambini sono stati accolti nell’asilo di Manichinjiri. Coloro che hanno raggiunto l’età della scuola dell’obbligo e si sono iscritti alla scuola elementare del quartiere, hanno evidenziato un livello eccellente di preparazione e di conoscenza della lingua inglese. Nel monitoraggio continuo, svolto in collaborazione con le maestre, emergono tutti gli aspetti positivi dovuti alla frequenza all’asilo.