IT EN
Evento a Roma

Alla Sapienza per parlare di parità di genere verso il summit del W20

Venerdì 11 maggio alle 14,30 un appuntamento molto importante per Ria GT che riunirà nell'Aula del Senato accademico del Rettorato della Sapienza, l'AIDDA (Associazione imprenditrici e donne dirigenti d’azienda), la Fondazione Sapienza Roma e il Winning Women Institute per parlare di "gender equality" come opportunità di crescita per le aziende. 

Dallo studio annuale che Grant Thornton svolge su un campione di 5.000 CEO e alti dirigenti donne e uomini in 140 nazioni è emerso che il nostro Paese si colloca tra i primi 10 per la presenza femminile negli organi decisionali delle aziende. In generale le imprese che hanno almeno una donna in ruoli di senior leadership sono aumentate rispetto all’anno precedente, ma la proporzione fra componenti maschili e femminili nei vertici aziendali è ancora troppo bassa, si aggira intorno al 24% su scala mondiale.

C'è ancora molto lavoro da fare, anche perchè la parità di genere è un'opportunità per le aziende oltre che per il Paese. Un recente studio della Goldman Sachs calcola che il raggiungimento della parità di genere comporterebbe, nell'Eurozona, un aumento del Pil almeno del 13 percento.

Le donne sono quindi una risorsa preziosa e un valore competitivo per quelle aziende che incentivano le politiche aziendali che prevengano qualsiasi forma di discriminazione. Lo dimostra il "Bollino rosa", un processo di analisi e certificazione per garantire opportunità di crescita nelle aziende per le donne, per colmare il gap salariale fra uomini e donne e per la tutela della maternità. Ria GT è partner tecnico per la rilevazione dei dati del processo.

Questo progetto verrà presentato dal Winning Women Institute come proposta per il prossimo Summit W20 di Buenos Aires dove a rappresentasre l'Italia ci saranno la Presidente Nazionale AIDDA Maria Claudia Torlasco e la Consigliera Parità della Regione Veneto e Socia AIDDA Sandra Miotto, entrambe presenti alla tavola rotonda di venerdì. 

Nel corso dell'evento verranno premiate le migliori tesi di laurea degli studenti che hanno partecipato al bando sul tema.

Oltre alla Presidente Torlasco e alla Consigliera Miotto, interverranno: 

il Prof. Roberto Pasca di Magliano, Coordinatore della Sezione Cooperazione Internazionale Sapienza; la Prof.ssa Fabiana Giacomotti, Giornalista, Direttore Scientifico Incaricato Master in Teoria e Strategia della Moda; il Dott. Patrick Forestieri, Fondatore Winning Women Institute e il Chairman di Ria GT Maurizio Finicelli.

Modererà l'incontro il giornalista Stefano Di Traglia.

 

 

 

LE IMPRENDITRICI: CHIEDIAMO AL FUTURO GOVERNO PIU' IMPEGNO”

“Più impegno e una legislazione che valorizzi davvero le politiche a favore della parità di genere che ha visto segnare passi avanti, ma che è ancora insufficiente”. Questa è la richiesta fatta a tutte le forze politiche, soprattutto a quelle che in queste ore stanno provando a costruire il cosiddetto contratto di governo. L'appello è emerso nel corso della tavola rotonda alla Sapienza.

“Un percorso pieno di ostacoli, ma necessario perché l'elemento femminile nel mondo economico è valore produttivo e forza vincente”, ha spiegato Maria Claudia Torlasco Cattarini Mastelli, Presidente nazionale AIDDA. Durante il convegno “Verso il W20: l'equità di genere come valore competitivo per le aziende”, dedicato alle Pari Opportunità nei luoghi lavoro, è stata presentata dal Winning Women Institute, la Certificazione della Parità di Genere. “Un bollino rosa per garantire opportunità di crescita in azienda per le donne, per colmare il gap salariale fra uomini e donne, per incentivare politiche per la gestione della gender diversity e per la tutela della maternità”, racconta Patrick Forestieri fondatore di WWI. “Passaggio importante perché le aziende devono diventare consapevoli che l'equità di genere è un asset organizzativo fondamentale che dà all'impresa un vantaggio competitivo”, conclude Forestieri.

“Siamo molto onorati di essere partner tecnici di questo progetto perché RIA Grant Thornton ha a cuore queste tematiche, in quanto svolge annualmente una ricerca internazionale sulla parità di genere. Siamo già attivi nella rilevazione dei dati in alcune aziende che hanno deciso di intraprendere la strada della Certificazione. E siamo soddisfatti sia dei risultati che delle opportunità che si apriranno in futuro per la gender equality”, ha spiegato Maurizio Finicelli, Chairman RIA Grant Thornton.