IT EN
Comunicato

Women in business 2017

Secondo lo studio di Grant Thornton solo il 27% delle donne occupa posizioni dirigenziali in Italia. Una percentuale di 2 punti superiore a quella globale rilevata dal network internazionale su un campione di 5.500 realtà aziendali in 36 paesi del mondo.

Un dato preoccupante riguarda il numero di aziende che non hanno presenza femminile nei board, una percentuale rimasta invariata rispetto allo scorso anno che si attesta al 36% nel nostro Paese, più alta del dato globale che subisce addirittura un aumento e passa dal 33% al 34% nel biennio 2016/2017.

Nelle economie dei Paesi in via di sviluppo il trend è in controtendenza rispetto ai Paesi del G7, mentre quest’ultimi non hanno registrato alcun miglioramento rispetto allo scorso anno, i primi investono molto nella parità di genere riscontrando un aumento delle percentuali, mentre nell’Europa dell’Est, i ruoli senior occupati dalle donne sono il 38% nel 2017, con un + 3% rispetto all’anno precedente. Nella stessa regione, ottimo il dato relativo alle aziende che non hanno donne in ruoli dirigenziali che scende dal 16% dello scorso anno al 9% del 2017.

La ricerca rivela, inoltre, che i Paesi con il maggior numero di donne manager sono: Russia (47%), Indonesia (46%), Estonia (40%), Polonia (40%) e Filippine (40%). I Paesi che hanno la percentuale più bassa di donne in ruoli dirigenziali sono: Giappone (7%), Argentina (15%), India (17%), Germania (18%), Brasile (19%) e Regno Unito (19%).

Guarda il report
Download PDF [ 1401 kb ]